HPV testing and Pap test: role for a combined approach in a non-screened population | Int J Biol Markers 2006


Authors: Marchetti I, K Zavaglia, Bertacca G, Arezzo P, Matteoli B, Viacava P, Prato B, De Punzo C, Genazzani AR, Bevilacqua G.
Int J Biol Markers. 2006, 21:149-56
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/17013796

The aim of the present study was to test the polymerase chain reaction (PCR) as a tool to identify human papillomavirus (HPV) in routine cytological samples scraped from the uterine cervix. Moreover, attention has been focused on the correlation between HPV types and early intraepithelial lesions. The study involved 586 women who had undergone conventional Pap test. Analysis of HPV infection was performed by PCR and HPV typing by dot blot. In a group of 78 cases histologically diagnosed as high-grade squamous intraepithelial lesions (HSILs), the cytological diagnosis was correct in 92.3% and the HPV test was positive in 89.8% of cases; combined positivity at Pap and/or HPV tests raised this figure to 99.0%. In a group of 67 cases histologically diagnosed as low-grade squamous intraepithelial lesions (LSILs), the cytological diagnosis was correct in 73.1% and the PCR-based HPV test was positive in 64.2%; combined positivity at Pap and/or HPV tests raised this figure to 91.0%. This study confirms the limitations of screening programs based on Pap test only. Our results suggest, in fact, that adding the HPV test to primary screening could increase the yield of preinvasive cervical lesions.

Dr. ssa Barbara Matteoli

Ho conseguito la Laurea Magistrale in Biologia, la Specializzazione in Microbiologia e Virologia, il Dottorato di Ricerca in Biotecnologie Mediche e il Master in Nutrizione Generale e Applicata alla Performance Motoria presso le Università di Pisa e di Siena. Già durante il percorso di studi e dopo, sono stata frequentatrice volontaria prima e Dirigente Biologo poi presso il l’UO di Virologia, Azienda Ospedaliera Universitaria Pisana, AOUP per la diagnosi molecolare e sierologica delle infezioni virali, isolamento virale da campioni biologici e la messa a punto e validazione di nuovi protocolli diagnostici; durante questo periodo ho acquisito piena padronanza delle tecniche di biologia molecolare. Già Professore a Contratto presso l’Università di Pisa, Facoltà di Biologia, per la docenza del corso: Scienze e Tecnologie biomolecolari e Cultore della Materia, settore Scientifico Disciplinare Med 07 Microbiologia e Microbiologia Clinica per il Corso di Laurea In Medicina e Chirurgia e Della Professioni Sanitarie, Università di Pisa, Facoltà di Medicina e Professore a contratto presso USL7 Siena, Alta Val d’Elsa Val di Chiana Senese, Amiata Val d’Orcia, Siena, per la Docenza del corso Percorsi di Analisi e Considerazioni Clinico-Diagnostiche, Nuovi Obiettivi.
Sono stata inoltre autore, editore e revisore per InTech - Open Access Company, il maggiore editore al mondo di libri in materia di scienza, tecnologia e medicina. Sono autrice di numerose pubblicazioni scientifiche.
Attualmente ricopro la posizione di Direttore di Laboratorio e Responsabile del Settore di Biologia Molecolare presso il Centro analisi LAMM. Mi sono specializzata nell’approccio molecolare alla nutrizione ed in particolare alle intolleranze e alla composizione del microbiota; collaboro con l’Associozione Italiana LattoIntolleranti (AILI).

Bio


Iscrizione alla Newsletter

P. IVA 02533530461 - Pec bimoc@pec.it   |   Privacy - Cookie