In vitro antiviral activity of distamycin A against clinical isolates of herpes simplex virus 1 and 2 from transplanted patients | Intervirology. 2008


Authors: Matteoli B, Bernardini S, Iuliano R, Parenti S, Freer G, Broccoli F, Baggiani A, suffer A, Arcamone F, Ceccherini-Nelli L.
Intervirology. 2008, 51:166-72.
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/18663321

OBJECTIVE(S):
Herpes simplex virus (HSV) infections in immunocompromised individuals may require prolonged antiviral therapy resulting in the emergence of viral strains resistant to the currently employed antiviral drugs. Distamycin A (DA), a basic antibiotic belonging to the lexitropsin DNA minor groove binding drugs, exhibits antiviral properties. In this study we evaluated the in vitro cytotoxicity and antiviral activity of DA against HSV type 1 and HSV type 2 clinical isolates from transplanted patients and compared them with those of acyclovir (ACV) in search of alternative antiviral drugs.
METHODS:
Viral detection and typing was performed by multiplex PCR and immunofluorescence assay; the in vitro cytotoxicity of DA and the antiviral activity of ACV and DA was evaluated respectively by neutral red uptake assay and plaque reduction assay for HSV2 isolates and fluorescence reduction assay for HSV1 isolates.
RESULTS:
Tissue culture 50% cytotoxic concentration of DA was 58 muM. Tissue culture 50% inhibitory concentration values ranged from 0.16 to 7.4 muM for the ACV-sensitive and from 5.4 to 32 muM for the ACV-resistant viral strains.
CONCLUSIONS:
In spite of the lower activity against ACV-resistant strains, DA may be used as an antiherpetic drug.

Dr. ssa Barbara Matteoli

Ho conseguito la Laurea Magistrale in Biologia, la Specializzazione in Microbiologia e Virologia, il Dottorato di Ricerca in Biotecnologie Mediche e il Master in Nutrizione Generale e Applicata alla Performance Motoria presso le Università di Pisa e di Siena. Già durante il percorso di studi e dopo, sono stata frequentatrice volontaria prima e Dirigente Biologo poi presso il l’UO di Virologia, Azienda Ospedaliera Universitaria Pisana, AOUP per la diagnosi molecolare e sierologica delle infezioni virali, isolamento virale da campioni biologici e la messa a punto e validazione di nuovi protocolli diagnostici; durante questo periodo ho acquisito piena padronanza delle tecniche di biologia molecolare. Già Professore a Contratto presso l’Università di Pisa, Facoltà di Biologia, per la docenza del corso: Scienze e Tecnologie biomolecolari e Cultore della Materia, settore Scientifico Disciplinare Med 07 Microbiologia e Microbiologia Clinica per il Corso di Laurea In Medicina e Chirurgia e Della Professioni Sanitarie, Università di Pisa, Facoltà di Medicina e Professore a contratto presso USL7 Siena, Alta Val d’Elsa Val di Chiana Senese, Amiata Val d’Orcia, Siena, per la Docenza del corso Percorsi di Analisi e Considerazioni Clinico-Diagnostiche, Nuovi Obiettivi.
Sono stata inoltre autore, editore e revisore per InTech - Open Access Company, il maggiore editore al mondo di libri in materia di scienza, tecnologia e medicina. Sono autrice di numerose pubblicazioni scientifiche.
Attualmente ricopro la posizione di Direttore di Laboratorio e Responsabile del Settore di Biologia Molecolare presso il Centro analisi LAMM. Mi sono specializzata nell’approccio molecolare alla nutrizione ed in particolare alle intolleranze e alla composizione del microbiota; collaboro con l’Associozione Italiana LattoIntolleranti (AILI).

Bio


Iscrizione alla Newsletter

P. IVA 02533530461 - Pec bimoc@pec.it   |   Privacy - Cookie